Mascherine Chirurgiche donate al “Roncalli”

Data: 07/03/2021

di  | 07 Marzo 21

Il Sindaco Alfonso Provvidenza dona mascherine chirurgiche al “Roncalli”

Sono state consegnate di persona personalmente dal Sindaco Provvidenza direbbe l’agente di polizia Catarella, se questa storia fosse stata scritta dal celeberrimo Andrea Camilleri in uno dei suoi tanti romanzi dedicati al commissario Montalbano.
Camilleri non c’è più e noi usiamo come pretesto la fornitura di tre scatoloni di mascherine chirurgiche, dono particolarmente utile in tempo di pandemia, fatta dal Sindaco di Grotte Alfonso Provvidenza all’Istituto “Roncalli” di Grotte, per ricordare lo scrittore.
In un momento tanto delicato in cui le varianti del Covid sembrano farsi strada, la fornitura di queste mascherine risulta particolarmente gradita da tutti gli utenti della scuola.
Per chi è in trincea, e in alcuni momenti le classi sembrano veramente delle trincee, non è raro ritrovarsi a chiedere allo stesso studente  “Alzati la mascherina”.
Le mascherine, utilissimo presidio chirurgico, stancano, stressano, rallentano la respirazione, riducono l’espressione, creano una barriera tra gli studenti e la classe. E così capita di abbassarle inavvertitamente, giusto per respirare un po’ di libertà.
Non è difficile, in queste condizioni, durante una giornata romperne almeno un paio, perché scivolano e le tiri su troppo energicamente o perché mentre parli sei costretto a riassettarle sul setto nasale mentre ti producono quel fastidioso prurito. Per chi indossa gli occhiali le cose diventano ancora più complicate perché le lenti si appannano ed è un continuo togliere e mettere occhiali e sistemare mascherina.
Insomma, vivere dietro una mascherina non è facile, ma abbiamo imparato a farlo, ovviamente con sacrificio, ma lo facciamo, sempre sotto l’occhio vigile degli insegnati, controllori inflessibili di tutte le norme anti Covid.
Ecco perché di mascherine non ce ne sono mai abbastanza ed ecco spiegato perché sia stato tanto gradito il dono del Sindaco Provvidenza.